PP-ICON / Plant-Pollinator Integrated CONservation approach: a demonstrative proposal – LIFE09/NAT/IT000212

progetto

Premesse generali

La stragrande maggioranza delle piante a fiore (circa il 90% delle specie) dipende da animali impollinatori per la propria ripoduzione. Queste interazioni mutualistiche sono benefiche non soltanto per le piante e per gli animali, ma anche per l’uomo, in quanto da esse dipendono la produttività agricola e, più in generale, la salute ed il funzionamento degli ecosistemi. I servizi di impollinazione sono sempre più minacciati da cause antropiche, come la frammentazione degli habitat, i cambiamenti di destinazione del suolo, le moderne pratiche agricole e l’utilizzo di pesticidi ed erbicidi. Le piante rare risultano generalmente più sensibili a fronte di questi rischi, in quanto spesso si presentano in piccole popolazioni, meno attrattive nei confronti degli insetti e di conseguenza maggiormente soggette ad un calo nel servizio di impollinazione.

testo

Il progetto

Il progetto PP-ICON (Plant Pollinator Integrated CONservation approach: a demonstrative proposal) riguarda la conservazione di una pianta localmente rara (il dittamo, Dictamnus albus L.) e della comunità dei suoi impollinatori. Attualmente le popolazioni europee di dittamo sono in declino, a causa di un deficit di impollinazione, ma anche a seguito della scomparsa del suo habitat ottimale (margini e schiarite boschive), conseguente all’abbandono delle tradizionali pratiche agro-pastorali. In generale, gli impollinatori naturali stanno attraversando una fase di declino globale, dovuto principalmente ai cambiamenti climatici, al cambio d’uso del suolo, all’inquinamento ed alla distruzione/frammentazione degli habitat, che a loro volta determinano una minor disponibilità sia di risorse fiorali, che di siti di nidificazione.

Questo progetto ha l’obiettivo di assicurare la persistenza di una popolazione isolata di Dictamnus albus, presente in un’area protetta (Parco Regionale dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell’Abbadessa) inclusa nella rete Natura2000 (pSCI IT4050001), e risanare la comunità dei suoi impollinatori naturali.

La strategia integrata proposta in questo progetto pilota può essere applicata per la conservazione di altre popolazioni europee di Dittamo, ma anche di altre specie di piante e rispettivi impollinatori, sottoposti ad analoghi fattori di minaccia.

 

Il programma LIFE PLUS

Il programma LIFE + (2007-2013) è il principale strumento finanziario dell’Unione Europea per la salvaguardia dell’ambiente e la conservazione delle risorse naturali. Esso sostituisce una serie di strumenti finanziari dedicati all’ambiente, fra i quali il precedente programma LIFE. Il programma LIFE+ prevede tre componenti tematiche: LIFE+ “Natura e biodiversità”, LIFE+ “Politica e governance ambientali” e LIFE+ “Informazione e comunicazione”.

LIFE+ “Natura e biodiversità”, nel cui ambito si inserisce questo progetto, cofinanzia progetti che contribuiscono all’implementazione delle Direttive “Habitat” (92/43/CE) e “Uccelli” (79/409/CEE), alla rete europea di aree protette “Natura 2000”, e che contribuiscono all’obiettivo dell’Unione Europea di arrestare la perdita di Biodiversità.