PP-ICON / Plant-Pollinator Integrated CONservation approach: a demonstrative proposal – LIFE09/NAT/IT000212

Fondazione Villa Ghigi

La Fondazione è stata istituita nel 2001 per iniziativa del Comune di Bologna, della Provincia e dell’Università degli Studi, con il contributo della Regione Emilia-Romagna, e raccoglie nelle sue attività l’eredità del Centro Villa Ghigi creato nel 1980.La Fondazione rappresenta uno dei centri di educazione ambientale di riferimento nel panorama regionale e un interlocutore delle amministrazioni pubbliche per gli aspetti naturali, ambientali e paesaggistici del territorio, con numerosi contributi nel campo della divulgazione, analisi, pianificazione e progettazione ambientale.
La sede della Fondazione è un’antico edificio rurale all’interno del Parco Villa Ghigi, spazio verde pubblico sulle prime colline in vista della città immerso in un ambiente di particolare interesse naturalistico e storico-paesaggistico. Da alcuni anni la Fondazione si occupa anche della gestione diretta del Parco e cura mirati interventi di ripristino e arricchimento che hanno l’obiettivo di tutelare e valorizzare le straordinarie caratteristiche di questo spazio verde e di renderlo un frequentato laboratorio naturale all’aperto per le scuole della città.
Nel consiglio d’amministrazione e nel comitato scientifico figurano docenti universitari e altri esperti in campo ambientale, educativo, storico e gestionale. Presidente è il prof. Federico Scagliarini, presidente del comitato scientifico il prof. Francesco Corbetta, direttore il dott. Mino Petazzini.

Parco-Villa-Ghigi-CON--LA-VILLA

Il Parco Villa Ghigi

Il Parco, esteso circa 30 ettari, è un luogo emblematico di Bologna, a breve distanza dal centro storico ma già immerso in un ambiente collinare che alle reminiscenze storiche unisce emergenze naturali e paesaggistiche di rilievo. L’ultimo proprietario, Alessandro Ghigi (1875-1970), è stato una figura eminente del mondo accademico bolognese e uno dei precursori della protezione della natura in Italia. La tenuta, che la famiglia Ghigi ha curato e arricchito di piante nell’arco di un secolo, è divenuta dal 1975 un parco pubblico. Nel Parco sono ben riconoscibili le porzioni agricole, ancora segnate da filari di vetusti alberi da frutto, alle quali fanno da cornice lembi di querceto e altri ambiti naturali o di impronta ornamentale. Il notevole patrimonio botanico, che offre un’ampia rassegna delle fioriture spontanee della collina, comprende un boschetto di faggi piantato verso la fine dell’Ottocento e diversi maestosi esemplari arborei sia autoctoni sia esotici. È un patrimonio che la Fondazione intende custodire e accrescere attraverso interventi di ripristino e arricchimento, facendo del Parco un grande laboratorio naturale per le scuole della città e, com’era negli intendimenti di Ghigi, il primo nucleo di un più ampio ambito territoriale in grado di preservare e valorizzare gli aspetti più tipici della collina bolognese. In questa prospettiva si pone anche la necessità del restauro e del coerente utilizzo della Villa situata nel cuore del Parco in posizione panoramica sulla città, un interessante edificio seicentesco oggi purtroppo in abbandono.

Logo-FVG

Fondazione Villa Ghigi
Via San Mamolo, 105
40136 Bologna BO
Tel. 051.3399120 / 3399084, fax 051.3392146

teresa.guerra@fondazionevillaghigi.it